<em></em> <em></em> <em></em> <em></em> <em></em> <em></em>

Emporio

 

 

Esperienza quotidiana per chi deve fronteggiare le necessità ordinarie e per chi opera nel settore sociale, a contatto con frange di marginalità, è dover fare i conti con il crescente numero di coloro che si trovano nell’impossibilità di provvedere autonomamente al soddisfacimento dei bisogni primari per sé e per la propria famiglia. Le iniziative di solidarietà e di recupero non mancano nel nostro territorio. Grazie al lavoro di tanti volontari e di tante Associazioni di Volontariato della Provincia di Venezia, molteplici sono gli effetti benefici ottenuti sia quanto a risposte concrete ai bisogni sia quanto a capacità di lettura dei bisogni stessi.


Il progetto “Emporio delle Eccedenze Alimentari” si propone l’obiettivo di potenziare e di creare una rete attiva fra le Associazioni e gli organismi del Terzo Settore per attivare un circuito positivo e virtuoso di flussi di beni alimentari per far fronte in tal modo ai bisogni delle persone prive di reddito o con reddito insufficiente.

 

Le associazioni e persone che desiderano partecipare operativamente al progetto possono compilare il modulo di partecipazione:

 

https://docs.google.com/forms/d/10c7Z9xRaog5cnRQTA3qTqv39khonyz3wkASoppwXl-U/viewform

 

Il Progetto

 

Il progetto si propone di creare una rete per rispondere ai bisogni alimentari di chi si trovi nell’impossibilità di provvedere autonomamente, per situazione di bisogno, fragilità, debolezza o svantaggio individuale e familiare, fornendo direttamente l’alimento necessitato. L’alimento proviene da eccedenze alimentari che non si riesce a vendere, o destinate ad andare distrutte, fornite direttamente. L’idea è di attivare un circuito positivo e virtuoso di flussi di beni e utilizzo di lavoro volontario o retribuito, con creazione di occasioni di lavoro per persone disoccupate e sprovviste di reddito. Si cerca di diminuire i costi monetari delle operazioni di aiuto alimentare, e di non ricorrere alle sole elargizioni in denaro, che in sé si dimostrano insufficienti per colmare il bisogno e si scontrano con casse di enti pubblici e privati, di associazioni o singoli, insufficienti e messe a dura prova dal protrarsi della crisi economica, della recessione, dalle persone richiedenti aiuto; casse e fondi che si presentano non in grado di reggere alle richieste complessive ed ai problemi emergenti. Si cerca di ottimizzare le risorse del Privato Sociale e delle Associazioni nella Provincia di Venezia, creando una rete e non tramite azioni isolate ed agendo capillarmente su situazioni segnalate dai Servizi Sociali e gravanti sull’assistenza pubblica.

 

Prospettive Future

 

Il progetto vorrebbe mettere il punto di avvio di una rete di solidarietà per creare un circuito virtuoso di aiuto diretto per le situazioni di bisogno, che rispondono sullo stesso bisogno, e alimentano l’utilizzo di risorse non sfruttate o messe a disposizione. Dopo la conclusione del progetto, si prevede una continuazione dell’iniziativa, creando un emporio per situazioni certificate di bisogno alimentare. Si dovrà attivare un’azione di fund raising su vari fronti e porre in essere iniziative di workfare per garantire sostenibilità economica all’iniziativa e mantenere una rete di coordinamento. Si prevede di creare un punto di incontro fra risorse e disponibilità alimentari, umane ed economiche del territorio, ed i bisogni della popolazione, individuata dagli organi competenti della provincia di Venezia, al momento iniziale.

 

Aggiornamenti Emporio Solidale

 18 Febbraio 2016

 

Luogo del Progetto

 

Credits web4com

Questo sito utilizza i cookies per migliorare il servizio. Continuando la navigazione su questo sito si accettano i termini di utilizzo. Maggiori Infomazioni.    OK